Loading...

Consigli sulla scelta del fotografo e del video operatore

Per non rischiare di dimenticare di immortalare qualche attimo davvero importante della vostra cerimonia nuziale, è meglio affidarsi ad un professionista del settore. Si consiglia di prendere contatto con un certo anticipo con più fotografi, farsi stilare un preventivo e sulla base di esso e del servizio proposto, scegliere il più adatto alle vostre esigenze. Meglio chiedere sempre un book di presentazione, per rendersi conto dell’abilità del fotografo. Le cifre dei preventivi possono essere molto variabili, così come le soluzioni proposte che variano sia per il colore della pellicola (oggi esistono infinite varietà cromatiche), sia per il formato delle foto, sia per il supporto cartaceo su cui saranno stampate.

Il giorno del sì…

Il fotografo dovrebbe arrivare a casa della sposa circa tre ore prima della cerimonia per riprendere i preparativi e la simbolica uscita dalla casa dei genitori . E’ questo il momento giusto per realizzare i primi piani della sposa, dato che il make up è in questo momento perfetto. Quando la sposa raggiunge il luogo della cerimonia, il fotografo deve essere lì da almeno un’ora per predisporre al meglio tutte le attrezzature per la ripresa. E’ necessario che una persona di fiducia per gli sposi lo affianchi aiutandolo a riconoscere i parenti da immortalare.

Gli scatti indispensabili:

  • l’uscita della sposa dalla casa paterna
  • l’arrivo sul sagrato della chiesa
  • l’ingresso al braccio del padre
  • la consegna della sposa al futuro marito
  • lo scambio degli anelli
  • le firme sul registro
  • l’uscita degli sposi con il lancio del riso

Dopo la cerimonia ci saranno le foto di rito sul sagrato e poi in un luogo vicino alla location del ricevimento. Il fotografo dovrà restare fino al momento del taglio della torta oppure, se lo si desidera, questo momento può essere anticipato all’inizio del ricevimento.

L’album di nozze

Quello classico ha la copertina in cuoio pieno impreziosita da inserti in altri materiali come legno, ceramica o argento. Classica è anche la copertina in carta di Varese o in tessuto. Il cartoncino dalla quale sono costituite le pagine deve avere una grammatura piuttosto alta per reggere le fotografie di grande formato ed il colore può essere bianco o avorio per far risaltare le foto a colori, ma anche nero se si prediligono le foto in bianco e nero. Tradizionalmente ogni pagina dell’album è intercalata da un foglio di velina per preservarle.

Le riprese video

Il discorso fatto per il reportage fotografico è valido anche qualora si decida di conservare in formato video i momenti più rappresentativi di questa giornata memorabile. E’ una tendenza sempre più diffusa che suggerisce, anche in questo caso, di rivolgersi ad un professionista del settore. Ci sono due possibilità: la semplice registrazione che prevede una camera fissa che riprende l’intera cerimonia oppure un vero e proprio filmato che prevede poi un montaggio delle immagini migliori dalla fase dei preparativi fino alla fine del ricevimento. Nel caso si scelga questa seconda possibilità, suggeriamo di rivolgersi a dei comprovati professionisti in quanto la fase del montaggio e della post-produzione richiede una buonissima padronanza tecnica da parte dell’operatore, per evitare pessimi risultati qualitativi.