Loading...

La scelta della stagione e dell’ora

Non c’è preclusione sulla scelta della stagione

Le più gettonate restano la primavera e l’autunno anche se c’è un progressivo aumento dei matrimoni invernali . La Chiesa cattolica sconsiglia i matrimoni nel periodo dell’Avvento e nella Quaresima; nel caso si volesse scegliere questi periodi la celebrazione dovrà avvenire in tono molto dimesso. I giorni più indicati sono il sabato e la domenica ma anche lunedì e giovedì sono sempre più diffusi.

L’ora della cerimonia

Il galateo offre la più completa libertà. La scelta dell’ora deve essere fatta in base al tipo di ricevimento che si vuole organizzare in seguito.

9/10: segue un breakfast o un brunch che deve terminarsi tassativamente entro l’ora di pranzo

11/12: dopo la cerimonia gli invitati sono invitati a un pranzo o un rinfresco di una certa importanza.

14/16: orario molto elegante. Gli invitati sono poi intrattenuti per un rinfresco in piedi da terminare entro le 19. La serata può poi proseguire con una festa da ballo.

16/18:seguirà un rinfresco oppure la cena o la cena danzante.

18.30/21: frequente in estate. Segue per gli invitati un cocktail oppure una cena o un rinfresco da concludersi entro mezzanotte.