Loading...

Anche se è innegabile che il giorno delle nozze il centro dell’attenzione sarà attirato inevitabilmente dall’abito e dalla figura luminosa della neo-sposa, abbiamo pensato di dedicare un’intera sezione a ciò che riguarda lo Sposo, dai preparativi al giorno del matrimonio. Troverete qui utili consigli per i preparativi, consigli di bellezza, la scelta dell’abito e l’ anello di fidanzamento per la vostra Lei, oltre ad altre interessanti notizie solo e rigorosamente ‘per LUI’ .

ABITO

L’abito dovrà essere scelto anche in base alla tipologia dell’abito scelto dalla vostra sposa. Per una cerimonia formale nelle ore del mattino e fino alle 18 il galateo suggerisce allo sposo di indossare il tight così come ai padri, ai testimoni e ai fratelli degli sposi. Il tight è costituito da una giacca in fresco lana grigio antracite o nera a code larghe, fasciante sui fianchi e da portare rigorosamente allacciata.

I pantaloni sono a righe grigie e nere. Il gilet è in doppio petto in panno leggero grigio chiaro e MAI fantasia. La camicia avrà polsini doppi , chiusi da gemelli, il collo rigido. La cravatta sarà grigia a plastron fermata da un spillo con perla. Le calze saranno nere o antracite, in cotone o seta e al ginocchio, con scarpe stringate in morbida pelle nera.

In alternativa ad un abito così “impegnativo” si può scegliere un mezzo tight con uguale taglio ma a mezza coda. In questo caso non sono richiesti i guanti in camoscio grigio né il cappello a cilindro.

Per una cerimonia meno formale è perfetto un abito classico ma con giacca rigorosamente monopetto , senza spacchi e con tasche a filetto ed in tessuto pettinato.

Il pantalone deve essere senza risvolto . La camicia avrà colletto morbido e la cravatta a minuscola fantasia (ad esempio a punta di spillo) con pochette nel taschino della giacca in lino bianco (da evitarsi il coordinato tra pochette e cravatta) . Stessi accessori del tight per quanto concerne calze, scarpe e gemelli.

Da evitarsi assolutamente i calzini corti e chiari e lo smoking, adatto ad una serata di gala ma non ad una cerimonia.

ACCESSORI

Gioielli: nessun orecchino, catena, bracciale o anello a meno che non sia quello che identifica l’appartenenza ad una nobile casato. E’ concesso naturalmente l’orologio e i gemelli doppi cioè non chiusi da un fermaglio nella parte interna del polsino. Sì alla spilla fermacravatta per il plastron.

Fiori: per essere perfetto consigliamo di usare sempre la bottonier ( piccolo mazzolino di fiori o un singolo fiore da mettere all’occhiello), questo è un tocco di classe decisamente superiore al classico fazzoletto bianco, che resta un elemento importante dello stile italiano. È sempre perfetta la gardenia o il garofano bianco simbolo di eleganza. Per un tocco informale usare uno dei fiori presenti nel bouquet della sposa.

BELLEZZA

Prendersi cura del proprio fisico non è più solo un imperativo femminile. Anche per Lui arrivare in forma perfetta al sì è un OBBLIGO.

Ecco alcuni accorgimenti… La pulizia del viso è da effettuarsi una settimana prima delle nozze per eliminare punti neri o brufoli e per regalarsi una pelle più morbida e luminosa. il giorno prima delle nozze è consigliabile una maschera esfoliante per togliere le cellule morte passando poi sul viso un idratante e un tonificante.

La rasatura deve essere perfetta. In caso di barba e baffi, devono essere curatissimi per non dare un’impressione di disordine; nel caso, è necessario farli regolare qualche giorno prima dal barbiere e poi ritoccarli il giorno stesso delle nozze. La manicure è da non trascurare!

Ricordarsi di fissare un appuntamento dall’estetista per il giorno prima delle nozze. Il taglio dei capelli e delle basette è essenziale: vietate decolorazioni e tinte accese o tagli troppo scolpiti e creativi, le basette devono essere bene disegnate e non troppo lunghe, così come i capelli.